CODICE ETICO

REGOLAMENTO CALCIATORI

1. Il tesserato in forza alla SSD PORTICI 1906 assume l’impegno morale di osservare lealmente le disposizioni impartite e di adempiere a tutti i doveri inerenti alla propria attività sportiva nellinteresse della Società e dello Sport. È inoltre tenuto al rispetto del presente Regolamento la mancata osservanza dello stesso sarà causa di Sanzioni Disciplinari.

2. Ogni Atleta ha l’obbligo della buona conservazione del materiale sportivo e degli indumenti in dotazione (salvo l’uso), che sono di proprietà della SSD PORTICI 1906 e ne risponde in caso di perdita o di deterioramento ingiustificato.

3. Tutti i tesserati sono a disposizione e sotto Responsabilità della Società durante gli allenamenti e le gare in programma.

4. Ogni reclamo, istanza di qualsiasi genere, informazione o chiarimento deve essere presentato al Team Manager della propria squad ra, il quale provvederà a sottoporle all’esame del Consiglio Direttivo.

5. È dovere dei tesserati il rispetto altrui sempre e comunque. Coloro che mantenessero atteggiamenti e linguaggio poco corretti durante allenamenti, partite (sia in casa che fuori) saranno soggetti a Sanzioni Disciplinari.

 

Allenamenti

6. Alle sedute di allenamento i tesserati devono ritrovarsi nei giorni e all’orario prestabilito ed essere pronti per l’allenamento all’orario prefissato. È obbligatorio indossare la divisa di allenamento messa a disposizione dalla Società.

7. I tesserati potranno entrare in campo solo in presenza dell’Allenatore. All’entrata in campo del Tecnico non saranno ammessi ritardi se non dovuti a motivi particolarmente seri e giustificati.

8. Il tesserato deve presentarsi alle sedute di allenamento con qualsiasi condizioni atmosferica, portando sempre il necessario per l’allenamento.

9. Al termine delle sedute di allenamento le attrezzature usate devono essere ritirate da tutti i componenti l’organico della squadra e sistemate in magazzino.

10. Il giocatore deve avvisare telefonicamente per tempo (almeno 2 ore prima degli allenamenti) la Società nel caso non potesse presenziare alla seduta di allenamento. Un mancato avviso comporterà l’assenza ingiustificata.

11. Nel caso in cui un tesserato sia incorso in un infortunio, questi deve presentarsi regolarmente al campo munito degli indumenti e fare constatare le sue condizioni al proprio allenatore o in alternativa portare il certificato medico che ne attesti l’infortunio. In seguito verrà definito il programma di allenamento /recupero.

 

Convocazioni e gare

12. È dovere del tesserato informarsi sulla convocazione.

13. Nell’eventualità in cui il tesserato non potesse presenziare alle gare in programma, dovrà avvisare tempestivamente la Società (entro le 24 ore antecedenti la gara).

14. Tutti i Tesserati convocati per le gare ufficiali devono trovarsi, all’ora stabilita, nel luogo della convocazione, senza alcuna deroga, muniti di documento di identità personale. È obbligo presentarsi alle convocazioni con la divisa messa a disposizione dalla Società.

15. La capacità di gestire la propria immagine si manifesta anche nel rapporto con il Direttore di gara. Stabilito che il Direttore di gara è l’unico giudice in campo, ogni protesta ed ogni discussione rischia di ripercuotersi sull’attività del tesserato. Il solo autorizzato a parlare con l’Arbitro è il Capitano, che è anche il responsabile della squadra.

Ammonizioni ed espulsioni che derivassero da tali atteggiamenti porranno la Società nelle condizioni di assumere provvedimenti disciplinari.

16. In caso di infortunio di entità particolarmente grave, con o senza conseguente ricovero ospedaliero, il tesserato è tenuto ad informare e consegnare in Società la relativa documentazione. Questo perché possa essere effettuata regolare denuncia agli Organi Federali e all’Assicurazione e affinché i Responsabili della Società possano seguire l’evolversi dell’infortunio.

 

Sanzioni disciplinari

17. Le sanzioni disciplinari sono:

a) Multa

b) Rimprovero scritto

c) Sospensione temporanea

d) Sospensione definitiva (destituzione)

 

REGOLAMENTO ALLENATORE

L’Allenatore durante lo svolgimento delle mansioni a lui affidate rappresenta la Società ed è pertanto tenuto ad un comportamento corretto verso arbitri, giocatori, tecnici, dirigenti, genitori e pubblico.

L’Allenatore ha la responsabilità di tutti i Giocatori messi a disposizione dalla Società, ne deve curare lo stato atletico e di giuoco, nonché il carattere disciplinare ed educativo.

In particolare:

1. È sempre puntuale agli allenamenti e alle convocazioni per le gare.

2. Ha l’obbligo della buona conservazione del materiale (palloni, pettorine

attrezzature varie ecc.) e degli indumenti messi a sua disposizione dalla Società.

3. Mantiene con i Calciatori un atteggiamento di massimo rispetto sia nel linguaggio

che nei modi.

4. Prende nota, insieme al Team Manager, di tutte le assenze arbitrarie, i casi di indisciplina ed eventuali comportamenti non corretti di Giocatori e/o Dirigenti durante gli allenamenti o gare.

5. Propone, in collaborazione con il Team Manager, 1 Calciatori· per le sanzioni disciplinari nei casi previsti.

 6. Tutela e controlla, nei limiti assegnati, la condotta, anche privata, dei giocatori, segnalando ogni abuso od infrazione nell’interesse degli altri atleti e della Società.

7. Ha la piena responsabilità nella formazione della squadra assegnata.

8. Segnala la presenza dei Calciatori agli allenamenti e alle partite sugli appositi “fogli presenza”.

9. Relaziona, quando richiesto, al Consiglio Direttivo sull’andamento della squadra, in merito alla preparazione tecnica e atletica.

10. Mantiene un contatto continuo con il Segretario e con il Team Manager della propria squadra.

 

 

REGOLAMENTO DIRIGENTI

Il Dirigente durante lo svolgimento delle mansioni a lui affidate rappresenta la Società ed è pertanto tenuto ad un comportamento corretto verso arbitri, giocatori, tecnici, altri dirigenti, genitori e pubblico.

 

Direttore Sportivo

Svolge una funzione di raccordo tra società, squadra e staff, comunicando ogni entrata/uscita dei giocatori chiedendone preventivamente autorizzazzione a mezzo mail.

 

Team Manager (Dirigente Responsabile della squadra)

Mantiene durante la settimana un contatto con l’Allenatore e la squadra presenziando, anche parzialmente, ad almeno uno degli allenamenti, possibilmente a quello che precede la convocazione.

Verifica la disponibilità di tutti i convocati.

Avvisa i convocati non presenti all’ultimo allenamento, la cui assenza era stata comunque giustificata.

È presente nel giorno della gara e a lui sono affidate tutte le funzioni organizzative (controllo cartellini dei giocatori, sistemazione sui mezzi di trasporto, sacche guardaroba, borsa del pronto soccorso, gestione ammonizioni ed espulsioni), di rappresentanza e di interfaccia verso l’Arbitro e i Dirigenti della squadra avversaria.

Prepara la lista dei giocatori e la consegna all’ arbitro 30 minuti prima dell’inizio della gara.

Al termine della gara, ritira dall’arbitro i documenti dei giocatori e il modulo ammoniti/espulsi;· comunica tempestivamente al Segretario gli eventuali infortuni ai giocatori (in allenamento e in gara), fornendo tutti i particolari dell’accaduto per la conseguente denuncia alla Compagnia di Assicurazione ed alle autorità competenti.

Prende nota di tutte le assenze arbitrarie, i casi di indisciplina ed eventuali comportamenti non corretti di Giocatori e/o Dirigenti durante gli allenamenti o gare e propone, in collaborazione con l’Allenatore, i Calciatori per le sanzioni disciplinary nei casi previsti.

Mantiene un contatto continuo con il Presidente e con il Segretario e, insieme a quest’ultimo, cura le pubbliche relazioni della Società ed è “filtro” verso i genitori.

 

Altri membri del consiglio direttivo

volgono una funzione di supervisione e raccordo tra i vari dirigenti e tra questi ed i calciatori. Possono esser delegati dal Consiglio Direttivo per espletare specifiche funzioni che si rendano necessarie nel corso della stagione.

 

Il presente Regolamento fa obbligo a chiunque, in base alle mansioni e alla propria posizione, di osservarlo e farlo osservare.