Panico: ``Nardò avversario ostico, ma la squadra mi segue``

Prima sfida del nuovo anno domani al San Ciro di Portici, dove i padroni di casa attendono il Nardò per inaugurare il 2021 in campo. “La squadra si è allenata bene, domani incontriamo una squadra che ha tanti punti in classifica” ha detto mister Panico in conferenza. “Il Nardò è una squadra pratica, quadrata e compatta con calciatori di categoria superiore. Sanno quello che devono fare, corrono e pressano quando devono. Ci darà tanto filo da torcere. Non dobbiamo avere ansie e non bisogna pensare che sia l’ultima partita dell’anno”. 

Una gara che potrebbe cancellare l’ultima sfortunata sconfitta del 2020. “Abbiamo perso a Picerno immeritatamente, forse anche il pareggio sarebbe andato stretto. Il Nardò è una squadra ostica, ma cercheremo di far bene. Ho la fortuna di essere l’allenatore di una delle società più importanti in Campania. Dell’esperienza fin qui prendo tutto per buono. Ci sono delle cose da migliorare ed è giusto che sia così, ma ogni giorno cerco di aumentare la mia qualità e le mie proposte. In qualche partita potevamo essere più squadra e più coraggiosi, mentre in altre ci è mancata un po’ di fortuna. Faccio i complimenti a tutti per come stanno lavorando. La squadra mi segue al 100% e lavora come voglio io”.

Insieme a lui in conferenza anche Antonio Illuminato: “Nella partita a Picerno siamo stati bravi andando sopra due volte. Ci è mancato un pizzico di esperienza che ti rende in grado di stare sempre sopra l’avversario” ha detto. “La partita domani è perfetta per darci una spinta: vogliamo provare a vincerla con il nostro gioco. Hanno giocatori forti, ma con il nostro gioco non abbiamo nessuna paura di affrontarli a viso aperto. Abbiamo la fortuna di giocare la prima partita dell’anno in casa, vogliamo partire al meglio. Siamo tranquilli, dopo la sconfitta siamo subito tornati ad allenarci al meglio. È una squadra matura, sappiamo che domani non sarà l’ultima partita e cercheremo di fare il possibile per dare una gioia ai tifosi”.