Portici-Nardò 6-1

Una calza senza carbone quella dell’epifania azzurra con il Portici che vince, convince, incanta e porta a casa una vittoria rotondissima contro una squadra compatta e tosta come il Nardò. L’avvio, infatti, aveva fatto temere l’ennesima battaglia: al 13° arriva il gol ospite con Caputo su rigore, un penalty nato da un errore di Schaeper in possesso del pallone. Da lì in poi, però, sarà una marcia trionfale per il Portici di Panico, che dopo aver sfiorato il gol del pari un paio di volte con Savarise e Prisco trova il pari con Gennaro Donnarumma al 27°, la sua prima rete della stagione.
Una rete che sposta completamente l’inerzia del match: il Portici avanza e lo fa in maniera massiccia, rischia il raddoppio con Arpino su calcio d’angolo e poi lo trova prima della pausa di intervallo con il rigore di Prisco al 39’.

Lo svantaggio a metà gara spegne l’interruttore della squadra di Danucci, che pure prova a smuovere le acque del suo Nardò con gli ingressi a inizio ripresa di Palazzo e Lezzi. A sancire la fine dei giochi è però il gol del baby bomber De Luca, che al minuto 48 sigla il tris e regala la partita alle mani dei suoi compagni. Entrano Tornros e Potenza per i pugliesi, ma ormai è troppo tardi. Gara in discesa per il Portici che al 65’ trova il poker con Prisco – che prende l’ascensore e supera Milli direttamente da calcio d’angolo – e il poverissimo con Illuminato: al 76° un gol d’autore, in mezza rovesciata dal centro dell’area di rigore.
L’ultima emozione del match la confeziona il neo entrato Conte: ruba palla e scappa in contropiede, assist perfetto per Savarise che impreziosisce la sua partita con il gol che chiude i conti.

Portici (3-5-2): Schaeper, Arpino (dal 81 Petrosino), Bisceglia, Donnarumma (dal 67’ Del Gaudio); Vitiello, Nappo, Illuminato, Marigliano (dal 67’ Esposito); Savarise; De Luca (dal 58 D’Acunto), Prisco (dal 75’ Conte).
A disposizione: Spina, Cassitto, De Martino, Guadagni. All. Panico

Nardò (4-2-3-1): Milli, Cancelli, De Giorgi, Romeo (dal 46’ Lezzi), Stranieri (dal 63’ Potenza); Scialpi (dal 51’ Tornros), Zappacosta; Gallo (dal 71’ Lamacchia), Massari (dal 46’ Palazzo), Caputo; Semiao Granado.
A disposizione: Mirarco, Trinchera, Marulli, Politi. All. Danucci

Arbitro: Petrov di Roma

Marcatori: 12’ Caputo (rig.), 27’ Donnarumma (P), 48’ De Luca (P), 65’ Prisco (P), 76’ Illuminato (P), 82’ Savarise (P)

Ammoniti: 38’ Zappacosta (N), 55’ Illuminato (P), 68’ Lezzi (N)

Espulsi: nessuno

Calci d’angolo: 5-1

Recupero: 0’-2’